Blue Derma

Abbraccia Tutte le Possibilità

Il primo laser blu al mondo a 3 lunghezze d'onda per uso chirurgico e terapeutico. Una nuova fonte di energia basata sull'assorbimento di melanina ed emoglobina.

Vantaggi

3 lunghezze d'onda: 445 nm + 660 nm + 970 nm

K-Laser Blue Derma è il primo dispositivo laser blu al mondo con 3 lunghezze d’onda, 445 nm + 660 nm + 970 nm, che può essere utilizzato sia per uso chirurgico che terapeutico.

Multiuso e Versatile

K-Laser Blue Derma consente una vasta gamma di applicazioni. Il manipolo permette l’inserimento di diversi tipi di accessori, consentendo ai professionisti di personalizzare i trattamenti in base alle indicazioni o alle esigenze del cliente.

Portatile e Facile da usare

Un dispositivo leggero e portatile, progettato per massimizzare la facilità d’uso, che lo rende la scelta perfetta per i professionisti in diversi campi, garantendo al contempo comfort e flessibilità. Il dispositivo pesa 1.5 kg, compreso il manipolo e la batteria ricaricabile.

Sicuro

Il design del manipolo K-Laser Blue Derma garantisce la massima sicurezza, incluso un sensore di movimento e velocità per garantire una laserterapia precisa e sicura. Inoltre, tutti i componenti chirurgici utilizzati possono essere sterilizzati tra un trattamento e l’altro.

Resistente

K-Laser Blue Derma non richiede manutenzione e utilizza materiali di consumo a basso costo.

Interfaccia Intuitiva

L’interfaccia intuitiva di K-Laser Blue Derma semplifica la regolazione dell’energia con protocolli preimpostati e la selezione del trattamento in base ai diversi parametri del paziente.

Trattamenti

Trattamenti Chirurgici:

Chirurgia Dermatologica

K-Laser Blue Derma può essere utile in un gran numero di trattamenti in chirurgia dermatologica. Da condizioni comuni come nei e verruche, a problemi più specifici come papillomi e fibromi. È anche il dispositivo perfetto per procedure di fotoringiovanimento, cicatrizzazione e resurfacing. Inoltre, il dispositivo può aiutare a facilitare le procedure di biopsia con grande precisione.

Chirurgia Vascolare

In chirurgia vascolare, K-Laser Blue Derma può trattare una varietà di condizioni, come teleangectasie su gambe, naso e altre aree, angiomi (rubino, stellato e piano) e piccoli angiomi cavernosi. Con le sue procedure precise e la sua grande versatilità, è uno strumento essenziale per i trattamenti vascolari.

Podologia

In podologia, K-Laser Blue Derma consente di trattare in modo efficace e rapido condizioni comuni come l'onicomicosi e le unghie incarnite.

Macchie Scure e Macchie dell'Età

K-Laser Blue Derma è altamente efficace nel trattamento di questo tipo di decolorazione, offrendo soluzioni avanzate per il ringiovanimento della pelle con trattamenti rapidi e indolori.

Trattamenti Terapeutici

Terapia Dermatologica

K-Laser Blue Derma può essere usato per trattare una varietà di condizioni tra cui acne, ferite, ulcere diabetiche e molte altre. Con la sua tecnologia avanzata, fornisce opzioni di trattamento efficaci per migliorare la salute e il benessere generale della pelle.

Terapia Tissutale

K-Laser Blue Derma copre un ampio spettro di problemi tra cui mucosite, infezioni, dermatiti, stimolazione della matrice ossea e rilevamento delle lesioni. Con le sue funzionalità avanzate, offre soluzioni complete per la salute e il recupero dei tessuti, promuovendo il benessere e la vitalità generale.

Terapia del Dolore

K-Laser Blue Derma fornisce un sollievo efficace per il dolore cronico e acuto, l'infiammazione e l'edema. Con la sua tecnologia avanzata, offre soluzioni mirate per alleviare i fastidi e promuovere la guarigione, migliorando la qualità della vita delle persone che provano dolore e disagio.

Risultati

Tecnologia

K-Laser Blue Derma vanta una tecnologia rivoluzionaria nel campo della dermatologia e della medicina estetica. Sfruttando la combinazione di 3 lunghezze d’onda, può ottenere una maggiore potenza della luce laser, ottenendo risultati eccellenti in molteplici patologie. Blue Derma offre una soluzione avanzata per una varietà di problemi cutanei, chirurgici ed estetici.

    Indiba ha bisogno delle informazioni di contatto che ci fornisci per contattarti in merito ai nostri prodotti e servizi. Potrai annullare l'iscrizione a queste comunicazioni in qualsiasi momento. Per informazioni su come annullare l'iscrizione, nonché sulle nostre pratiche sulla privacy e sull'impegno a proteggere la tua privacy, consulta la nostra Informativa sulla privacy.

    A cosa serve la tecnologia K-Laser?
    La tecnologia K-Laser viene utilizzata per il trattamento di patologie muscolo-scheletriche, malattie osteoarticolari, edemi, lesioni dei tessuti molli e agopuntura laser. A livello chirurgico, insieme agli accessori adeguati, la tecnologia K-Laser può essere utilizzata su lesioni pigmentate e solide, in caso di anomalie vascolari, per l’emostasi o per realizzare trattamenti cutanei non ablativi.

    Come funziona la terapia con K-Laser®?
    Il laser è una tecnica di fisioterapia che utilizza un fascio di luce coerente e monocromatica per stimolare i tessuti e favorire la guarigione. K-Laser offre trattamenti rapidi, sicuri, indolori e non invasivi che possono migliorare il processo di recupero senza l’uso di farmaci. È particolarmente utile per la riabilitazione postoperatoria e in vari trattamenti terapeutici.

    Cosa si sente durante il trattamento?
    Il trattamento è indolore e piacevole.

    Per che condizioni può essere utilizzato?
    La terapia laser ad alta potenza, che agisce sulle cellule del tessuto bersaglio, ha un effetto analgesico, antinfiammatorio, antiedematoso e biostimolante. K-Laser è efficace nelle lesioni acute e in alcune condizioni croniche.

    Quante sessioni sono consigliate?
    Il numero di sessioni è una variabile molto ampia, a seconda della patologia e della condizione acuta o cronica. Sarà sempre il professionista sanitario a determinare il numero di sessioni ideali per il tuo caso.

    Posso ricevere un trattamento laser se ho una protesi metallica?
    Sì, la presenza di una protesi non è una controindicazione al trattamento in quanto l’azione del laser non riscalda il metallo.

    È necessario essere un professionista per usare K-Laser?
    Sì. I dispositivi K-Laser possono essere usati solo da professionisti della salute accreditati (medici, fisioterapisti, podologi, ecc.) dopo aver ricevuto una formazione specifica per il loro utilizzo. Inoltre, questi dispositivi laser devono essere utilizzati solo in determinati ambienti clinici o chirurgici, come centri di fisioterapia, ambulatori medici o cliniche podologiche.

    Ci sono effetti collaterali come risultato della terapia K-Laser?
    In generale, la terapia laser, se somministrata da uno specialista in modo adeguato, non ha effetti collaterali negativi. Tuttavia, un uso improprio del laser può causare il surriscaldamento del tessuto, che potrebbe causare irritazione, cambiamenti nella pigmentazione o ustioni della pelle.

    Quali sono le principali controindicazioni alla terapia K-Laser?
    La terapia con K-Laser è controindicata nei pazienti con tumori primari o metastasi, nelle donne in gravidanza, su aree con emorragie attive o lesioni cutanee sanguinanti, nei pazienti con deficit di coagulazione e su aree fotosensibili. È anche controindicata in seguito all’uso recente di corticosteroidi sistemici (inferiore a 15 giorni), in caso di ipertiroidismo, in aree dove sono stati iniettati filler cosmetici e in pazienti epilettici. È inoltre completamente controindicato dirigere la luce laser direttamente negli occhi, anche con l’uso di occhiali protettivi, e nella ghiandola tiroidea.

    C’è qualche precauzione nell’uso di K-Laser?
    Sì, è necessario adottare ulteriori precauzioni quando si trattano con il laser aree iperpigmentate come tatuaggi o nei. Si consiglia inoltre di rimuovere eventuali tracce di trucco nell’area da trattare prima di procedere con il trattamento laser, poiché alcuni componenti del trucco contengono particelle fotosensibili che potrebbero interagire con il laser.

    Sono necessari indumenti protettivi speciali per effettuare trattamenti con K-Laser®?
    No. Il dispositivo K-Laser utilizza fasci di luce infrarossi, che sono non ionizzanti e quindi non comportano i rischi di esposizione propri dei raggi ionizzanti come ad esempio i raggi X.

    K-Laser può essere usato sui bambini?
    In generale, la terapia con K-Laser non è controindicata nella popolazione pediatrica. Tuttavia, a causa della maggiore sensibilità della pelle, è consigliabile eseguire un piccolo test di tollerabilità cutanea prima di procedere con il trattamento.

    Posso ricevere il trattamento K-Laser sulle zone tatuate?
    Si consiglia di evitare di trattare quelle aree che sono completamente tatuate, poiché in quelle aree il laser non sarebbe efficace essendo per lo più assorbito dalla superficie della pelle e vi sarebbe il rischio di eccessivo accumulo di calore.
    In aree parzialmente tatuate, è possibile ricevere un trattamento K-Laser prendendo alcune precauzioni. In ogni caso, chiedi consiglio al tuo professionista sanitario.

    Se sono incinta, posso ricevere il trattamento K-Laser?
    Come regola generale, la gravidanza è una controindicazione alla terapia laser. In gravidanza, il trattamento laser dovrebbe essere evitato nella zona vicino all’utero o al feto, così come nella zona della schiena. Le aree distanti dall’utero (es. caviglie, gomiti, ecc) possono essere trattate con laser senza rischi. In ogni caso, consulta uno specialista.

    È possibile realizzare il trattamento sopra il kinesio tape? 
    Non è consigliabile farlo, poiché la banda elastica bloccherà praticamente tutto il laser applicato. Inoltre, la banda di colore più scuro può riscaldarsi se vi si passa sopra il laser per troppo tempo.

    Dovremmo applicare il ghiaccio prima o dopo i trattamenti con K-Laser? 
    Prima. Il ghiaccio causerà vasocostrizione, riducendo la quantità di sangue nei tessuti superficiali e consentendo una penetrazione leggermente migliore del laser nei tessuti profondi. I trattamenti con K-Laser causano vasodilatazione, quindi applicare ghiaccio in seguito sarebbe controproducente.